Risorse

VirtueMart Random Products

€0.00



€117.37



VirtueMart Search

jDownloads Tree

jDownloads stats

The download archive contains currently 1 downloads in 1 categories. To date, these have been downloaded 751 times.
Richard Strauss, Elektra PDF Stampa E-mail
Divulgazione culturale - Opere di teatro musicale
Scritto da Administrator   
Giovedì 15 Novembre 2012 10:19

Elektra di Richard Strauss

 

Prima rappresentazione: Dresda, 1909. Libretto di Hugo von Hofmannsthal, da Sofocle

 

Richard Strauss

 

 

Libretto in tedesco con traduzione italiana a fronte. Saggi critici

 

 

L'opera completa in video

 

 

Spartito per canto e pianoforte

 

Partitura

 

 

 

Brevi appunti sul linguaggio musicale di Strauss in Elektra

 

  • La forma musicale è definita durchkomponiert: secondo il modello di Wagner, l'atto teatrale non è più suddiviso in forme chiuse, ma è una successione continua di situazioni musicali, nelle quali il tessuto connettivo è dato dalla continuità del discorso sinfonico, retto da cellule tematiche e Leitmotiven (motivi conduttori) che danno unità strutturale all'insieme.
  • L'armonia utilizza cromatismi, modulazioni ai toni lontani, aspre dissonanze (a volte prodotte da sovrapposizioni bitonali); ma in altri casi, per contrasto espressivo, troviamo squarci di puro diatonismo. Possiamo dire che l'armonia allarga e dilata, ma non dissolve e non distrugge i fondamenti del sistema tonale.
  • La strumentazione è basata sul massimo allargamento possibile dell'organico orchestrale, in modo da ampliare le possibilità espressive.
  • La vocalità è anch'essa estremizzata: la parte di Elektra, ad esempio, richiede una vocalità da soprano drammatico, nella quale ogni registro deve essere utilizzato con la massima potenza e ricchezza di sfumature: ci sono grandi slanci improvvisi verso la zona acuta, lunghe frasi sostenute nella zona acuta, ma anche, altrettanto, situazioni di forza e spessore nel registro grave.
  • La poetica di Strauss si può pertanto definire tardoromantica, di esplicita derivazione wagneriana (a sua volta, Wagner può essere considerato un punto di arrivo nello sviluppo del teatro tedesco, a partire d Beethoven e Weber, senza dimenticare l'influsso fondamentale del linguaggio musicale di Bach). L'estremizzazione del gesto espressivo in Strauss è stata accostata al movimento d'avanguardia dell'espressionismo, accanto a Mahler e alle prime opere di Schoenberg.

 

Brevi appunti sulla scena di Elektra sola: Allein! Weh, ganz allein

 (video: da 0:07:23 a 0:16:16)

(spartito: da p.19 a p.32, entrata di Chrysotemis)

(partitura: da p.21 a p.44)

 

  • p.19 (spartito): tema dell'odio di Elektra (Elektras Hass), costituito dalle stesse note dell'accordo mi-si-reb-fa-lab. Le prime note del canto si definiscono come derivate dall'inciso tematico corrispondente alla parola "Agamemnon": quarta giusta discendente, sesta minore ascendente, terza minore discendente. Definito "tema di Agamennone", è l'inciso con cui inizia l'opera.
  • p.20: tema di Oreste (al n.38), sedicesimi in levare e quarti sul battere del movimento.
  • Altri temi, legati ai personaggi di Clitennestra ed Egisto.
  • p.22: tema dello spirito di Agamennone che sorge: è caratterizzato dai sedicesimi ribattuti seguiti da salto ascendente di ottava.
  • p.23: tema lirico in La bemolle Maggiore, per descrivere l'implorazione "voglio vederti... non lasciarmi... mòstrati a tua figlia".
  • p.28: al n.56, il ritmo incalzante che corrisponde alle parole dann tanzen wir, dein Blut, rings um dein Grabe (noi danziamo, tuo sangue, intorno alla tua tomba).
Ultimo aggiornamento Domenica 06 Ottobre 2013 18:08
 
Copyright © 2024 www.nicolasfredda.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Hosting powered by JoomlaHost.it

Chi è online

 9 visitatori online